Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie


Manzoni da distruggere

Milano. Il Tribunale di Milano ha disposto che 39 false opere di Piero Manzoni siano distrutte: tutte di proprietà del baritono Giuseppe Zecchillo, erano al centro di un'annosa diatriba con l'Archivio Opera Piero Manzoni, costituito dalla famiglia dell'artista e presieduto dalla sorella, Elena Manzoni di Chiosca, che insieme a Germano Celant, curatore del catalogo generale dell'artista, le aveva giudicate non autentiche.

Tutto era iniziato quando il baritono, che affermava di essere stato stretto amico dell'artista, aveva fondato l'«Associazione Amici di Piero Manzoni» e sotto tale egida aveva dato alle stampe un presunto «catalogo generale» della sua opera, nel quale la famiglia aveva ravvisato numerosi falsi. La causa da loro intentata non era mai giunta a sentenza, poiché Zecchillo aveva riconosciuto (pubblicando un annuncio anche sulle colonne di «Il Giornale dell'Arte») che tale catalogo non aveva alcun valore legale. Ma il contenzioso era ripreso quando lo stesso Zecchillo aveva sottoposto all'Archivio Opera Piero Manzoni un vasto nucleo di opere da esaminare, di cui sei soltanto erano state giudicate autentiche da Celant.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 263, marzo 2007


Ricerca


GDA febbraio 2018

Vernissage febbraio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012