Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Trieste

Un universo tascabile

In mostra al Museo Revoltella la collezione Kostoris

Trieste. Era il 1951, e Trieste non era ancora tornata definitivamente italiana. Un imprenditore di 40 e pochi più anni decide di chiamare come il suo negozio, il migliore già allora in città, un singolare premio di pittura: artisti italiani viventi, soltanto piccoli formati, 13x18 cm; poco più di una cartolina postale, genere allora assai di moda. Leopoldo Kostoris, che era anche un pittore senza eccessive pretese, chiedeva ai più noti pittori italiani un’opera così piccola. Di rado riceveva un diniego. Nasce così una raccolta rivale forse soltanto dei piccoli formati di Cesare Zavattini: una sorta di compendio della pittura italiana, 212 artisti. Collezione preziosa, per nomi e unicità, e assai poco vista: una mostra alla Galleria Nazionale d’Arte moderna di Roma nel 1999, poi il silenzio, fino all’attuale mostra al Museo Revoltella dall’8 dicembre al 31 gennaio, completata da una decina di dipinti di Leopoldo, che se n’è andato nel 1956, e altrettanti oggetti di casa.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Fabio Isman, da Il Giornale dell'Arte numero 315, dicembre 2011


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012