Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquari


Parigi

Visitatori «diluiti», troppi eventi

Fiere (Salon du Dessin) e aste di grafica antica si sono contese un pubblico ristretto di veri intenditori

«San Giuseppe», di Alexandre Hesse (1806-79), gesso nero, rosso e bianco su carta, 45,1x35,5 cm. Courtesy Stephen Ongpin Fine Art, London

Parigi. I molti appuntamenti nel settore della grafica tra fiere e aste organizzati a Parigi tra marzo e aprile hanno visto confluire nella capitale francese numerosi collezionisti, ma con meno visitatori per i singoli eventi.  In primo piano lo storico Salon du Dessin (30 marzo-4 aprile, Palais Brongniart), dedicato a disegni e opere su carta, cui si sono aggiunti il Salon du Dessin Contemporain (25-28 marzo) e le aste di disegni di Artcurial (30 marzo) e Christie’s (1 aprile).
Cala il numero di visitatori alla ventesima edizione del Salon du Dessin. «Ci sono state ottime vendite», ha dichiarato il presidente della fiera Hervé Aaron. «L’unico aspetto negativo è che l’affluenza è tornata ai livelli di due anni fa. L’anno scorso la collezione di Alain Delon aveva attirato un più vasto pubblico». Ad Aaron non è sfuggito l’impatto in città degli altri appuntamenti: «È un bene per Parigi che ci sia tanto fermento, ma è ovvio che perdiamo alcuni dei nostri collezionisti». I mercanti denunciano la crescente difficoltà di trovare opere in un mercato sempre più ristretto, una questione messa in evidenza anche a Maastricht.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Anna Sansom, da Il Giornale dell'Arte numero 309, maggio 2011


Ricerca


GDA febbraio 2018

Vernissage febbraio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012