Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Karlsruhe

Lei non si preoccupy: anche questa è arte

Allo Zkm l’attivismo è la neoavanguardia: l’antipolitica militante come forma estetica

La Biennale di Berlino del 2012, una delle più importanti rassegne sull’«arte attivista» degli ultimi anni, non era stata accolta con particolare favore. La mostra, organizzata da Artur Zmijewski, era stata criticata da più parti per aver invitato i protestanti a «occupare» il KW Institute for Contemporary Art di Berlino, una scelta che molti hanno tacciato di voler essere una spettacolarizzazione dei conflitti sociali. Oggi, il Zentrum für Kunst und Medientechnologie (ZKM) di Karlsruhe torna ad affrontare l’argomento con «Global Activism», una mostra aperta dal 14 dicembre al 30 marzo 2014 e curata dal direttore del museo Peter Weibel. A differenza della politica, l’attivismo «non riguarda l’ambito tradizionale dell’arte, dichiara Weibel. Non crea un prodotto che si possa vendere o esporre facilmente in gallerie e musei». L’attivismo vive di documenti, blog, video, riviste. Così, la definizione di arte cambia ed è il curatore piuttosto che l’artista a stabilire quale debba essere l’intento artistico che anima un’azione attivista.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Julia Michalska, da Il Giornale dell'Arte numero 337, dicembre 2013


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012