Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Londra

Repellenti e indimenticabili

La scalata di Ryan Trecartin e Lizzie Fitch

Chi l’anno scorso ha visitato Punta della Dogana a Venezia, nel primo spazio espositivo della sede si è trovato davanti un’installazione, bella e inquietante. L’opera, concepita dall’artista di Los Angeles Ryan Trecartin (1981, Webster, Texas) e dalla sua collaboratrice di lunga data Lizzie Fitch (1981, Bloomington, Indiana), consisteva in un grande schermo che registrava i bizzarri sproloqui, carichi di adrenalina, di un finto cast di personaggi attraverso una serie di riprese velocissime e scollegate tra loro. Questo viaggio sovraccarico e ansiogeno nella mente della nuova generazione YouTube, iperconnessa, abbronzatissima e narcisista, veniva proposto accanto a materiale di scena e oggetti d’arredo, sparsi per la stanza, usati nella realizzazione del video. In contemporanea, un’installazione di Trecartin e della Fitch veniva presentata anche all’Arsenale, nella mostra «Il Palazzo Enciclopedico», la rassegna centrale della Biennale, curata da Massimiliano Gioni. Quella doppia presenza nel cuore della più prestigiosa rassegna d’arte contemporanea ha avuto il risultato di lanciare la carriera dei giovani artisti ai «piani alti» del sistema dell’arte.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Cristina Ruiz , da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012