Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste


Vienna

Dorotheum punta su fondi oro e rari fiamminghi

Nella vendita autunnale di pittura antica primitivi italiani e opere del Cinquecento per veri conoscitori; in quella di Ottocento anche un Irolli

«Il dileggio delle follie umane» di Frans Verbeeck.© Dorotheum

Il Maestro di San Jacopo a Mucciana, il cinquecentesco fiammingo Frans Verbeeck, Jan Brueghel il Vecchio, Pieter Brueghel il Giovane, Lavinia Fontana, Pietro Liberi e Bernardo Cavallino sono tra i nomi di artisti che figurano nell’indice del catalogo che la casa viennese Dorotheum ha preparato per la sua asta di pittura antica del 21 ottobre; mentre tra i maestri dell’Ottocento (asta fissata per il 23) figurano il napoletano Vincenzo Irolli e l’austriaco Franz Richard Unterberger. Il nome di Frans Verbeeck è conosciuto solo tra gli addetti ai lavori. Quella dei Verbeeck fu una famiglia attiva nel Cinquecento a Mechelen o Malines, località delle Fiandre posta a metà strada tra Bruxelles e Anversa, con diversi membri attivi come pittori di nome Frans o Jan. Il Frans Verbeeck in questione (1510 ca-70) venne identificato nel 2003 nella mostra «De zotte schilders», «I pittori comici», tenutasi nella stessa città di ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di R.Ve., da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014


Ricerca


GDA febbraio 2018

Vernissage febbraio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012