Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie


Firenze

È la «guerra del vino»

I viticoltori si oppongono al Piano paesaggistico preparato dalla Regione Toscana

Panzano in Chianti.

Nella Toscana dove le colline sono spesso viste come opere d’arte, intorno al Piano paesaggistico preparato dalla Regione si consuma una «guerra del vino». I viticoltori contestano l’impianto e l’assessore all’Urbanistica e Pianificazione del territorio Anna Marson. «Il criterio, spiega lei, è che il paesaggio toscano va considerato come un vero patrimonio di tutti e, come tale, va usato con accortezza. Bisogna dare regole perché le trasformazioni sono inevitabili, continue e, per le tecnologie e la globalizzazione dei soggetti economici coinvolti, difficilmente prevedibili». Giovanni Busi, presidente del Consorzio vino Chianti, rivendica: «Il territorio è bello grazie a noi agricoltori. Siamo i primi a difenderlo, dà valore aggiunto ai nostri prodotti: i turisti tornano se è meraviglioso, è il vino che li ha portati in Chianti e a Montalcino. Benissimo le regole, ma queste ci obbligheranno ad abbandonare». Perché? «Per la Regione la monocoltura in un appezzamento non garantisce stabilità del terreno, il che non è vero, né vuole certi tipi di vigneti.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Stefano Miliani, da Il Giornale dell'Arte numero 347, novembre 2014



Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012