Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Foggia

Il purista Caldara

Nella sede della Banca del Monte (Palazzo Siniscalco Ceci) è aperta, dal 15 novembre al 17 gennaio, la mostra «Domenico Caldara. Pittore di corte e ritrattista» (catalogo Claudio Grenzi). Finanziata dalla Fondazione Banca del Monte di Foggia, con il contributo di Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, Banca della Campania, la rassegna ha il fulcro nella sala col soffitto del Parnaso (nella foto), dipinto da Caldara nel 1849. Sono 50 i dipinti provenienti da varie collezioni, eredi dell’artista e i musei di Capodimonte, San Martino e Palazzo Reale di Napoli. Caldara si trasferisce a Napoli nel 1839 per studiare in Accademia, mostrando una certa resistenza al sopraggiungere delle proposte di riforma introdotte da Giuseppe Mancinelli negli anni Quaranta, oltre che alla nuova pittura del Verismo storico di Domenico Morelli negli anni Cinquanta. La mostra mette in luce un perfezionista del disegno e del colore, in continuità con la tradizione dei modelli accademico-puristi. Oltre a numerosi ritratti eseguiti per le famiglie Vonwiller, Jannuzzi e Spagnoletti Zeuli, Caldara predilige temi sacri, per i quali il modello di riferimento sono il classicismo di Guido Reni e Domenichino.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Luisa Martorelli, da Il Giornale dell'Arte numero 347, novembre 2014


Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012