Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Londra

Qualche battuta d’arresto

Alle vendite di contemporaneo un Richter e un Warhol invenduti, ma gli emergenti volano

Andy Warhol, «Diamond dust shoes», acquistato da José Mughrabi  a 1,6 milioni. © Sotheby’s

Un valore complessivo di 104,9 milioni di euro (diritti compresi) è passato di mano alle aste di contemporaneo di Christie’s, Sotheby’s e Phillips. Nonostante i risultati abbiano superato la stima inferiore di 91,3 milioni di euro (quella superiore era di 131,3, entrambe diritti esclusi), l’impressione generale è che comincino a emergere incrinature di mercato per nomi come Richter e Warhol, che hanno visto diverse opere restare invendute. Da Christie’s il 13 ottobre «Netz» di Richter, 1985 (stime 8,8-12,5 milioni di euro), è rimasto invenduto durante l’asta della collezione Essl (cfr. articolo a p. 61). Il dipinto ha trovato un acquirente subito dopo la conclusione a 7 milioni. Durante l’asta Phillips del 15 ottobre tre opere di Warhol e due di Richter non sono state vendute. Ad asta conclusa Edward Dolman, chairman e direttore generale di Phillips, ha dichiarato che le stime erano «aggressive». L’asta ha deluso le aspettative; ha realizzato 18,7 milioni di euro (la stima minima era di 19,5 milioni) e il 72% di venduto per lotti.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Anny Shaw , da Il Giornale dell'Arte numero 347, novembre 2014


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012