Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie


L’anno sotto esame

Così il mercato si è disgregato

Cambiamenti non prevedibili, ora il futuro è nebuloso

Londra. Il 2014 è stato un anno di disgregazione progressiva del mercato dell’arte. Nonostante l’enorme crescita in valore degli ultimi 10 anni (47,4 miliardi di euro nel 2013 rispetto ai 18,6 del 2003, secondo l’ultimo rapporto Tefaf) abbia portato cambiamenti, il 2014 ha visto la situazione evolvere in direzioni imprevedibili. Uno degli aspetti più evidenti è il modo in cui le case d’asta hanno esteso l’attività nella costante scommessa di assicurarsi tutte le potenziali fonti di guadagno. Molto è già stato scritto sul loro ingresso nel settore delle vendite private, sia come parte di operazioni interne, sia attraverso filiali commerciali dedicate (Christie’s ha appena ingrandito la sede di New York) che trattano principalmente materiale del mercato secondario, ma alcune delle mostre organizzate nelle nuove gallerie delle case d’asta avevano anche opere consegnate direttamente dagli artisti. Ciò è avvenuto in particolare negli spazi di vendita ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Georgina Adam, da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA novembre 2017

Vernissage novembre 2017

Sovracoperta GDA novembre 2017

Focus on Figurativi 2017

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012