Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie


Nel grande cubo rosso

Il «cubo rosso» sede della Ghisla Art Collection di Locarno

Locarno (Svizzera). Si inaugura il 28 giugno la Ghisla Art Collection (visitabile sino al 31 ottobre, catalogo curato da Luciano Caprile), esposizione voluta della neonata Fondazione Ghisla. La mostra comprenderà un’ottantina di opere della collezione d’arte moderna e contemporanea raccolta in 30 anni da Pierino e Martine Ghisla, di cui i lavori esposti rappresentano solo una parte. La scelta del luogo dove far ciò è ricaduta sulla città di Locarno, non solo terra d’origine di Pierino ma anche stimolo per i due a un costante ritorno in Ticino. L’itinerario della mostra si snoda in otto sale su tre piani, all’interno delle quali le opere si susseguono seguendo il solo criterio del gusto dei collezionisti: dall’Arte povera a quella concettuale, passando attraverso l’Informale e la Pop art. Possono dunque essere ammirate opere di François Morellet, Jan Fabre, Pierre Alechinsky, oltre agli italiani Lucio Fontana e Piero Manzoni. Un’altra parte della collezione verrà esposta in un secondo tempo. Fondazione e collezione trovano posto in un grande cubo rosso, frutto della ristrutturazione, compiuta dello studio Moro & Moro di Locarno, di un edificio anni Quaranta, ora completamente rivestito di lamine rosse.


di S.R., da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


  • La sala 6 della Ghisla Art Collection

Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012