Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Reggio Emilia

Eccolo, senza funghi

Quasi 2mila metri quadrati in più per le collezioni dei Musei Civici, riallestiti su progetto di Italo Rota (senza gli ombrelli esterni oggetto di polemiche)

Nell’ex convento dei frati Minori conventuali francescani, attuale Palazzo di San Francesco, sono stati riaperti il 4 maggio i Musei Civici di Reggio, riallestiti dall’architetto Italo Rota, autore tra l’altro del Museo del Novecento a Milano. La struttura museale conserva ancora pressoché integre le collezioni, iniziate nel 1799 e qui collocate nel 1830, della raccolta naturalistica di Lazzaro Spallanzani, arricchite poi notevolmente nel 1862 con la fondazione del Gabinetto di antichità patrie voluto dal sacerdote Gaetano Chierici. A tutto ciò nel corso del tempo si sono aggiunte raccolte con oggetti archeologici, mosaici romani, etnografici e scientifici, oltre alla Galleria Fontanesi, alla Galleria dei marmi medievali, al Museo di arte industriale. Rispetto al precedente allestimento, risalente (almeno per alcune sezioni, come la Pinacoteca) al 1977, i musei si ampliano di 1.800 metri quadrati e il palazzo antico viene rinnovato con un atrio d’ingresso, una nuova galleria per le mostre, spazi didattici e nuove aree di servizio.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Stefano Luppi, da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012