Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei


Parigi

Come all’epoca di Madame de Sévigné

Sono di nuovo aperte al pubblico le sale «la Rivière» del Musée Carnavalet-Histoire de Paris, esempio significativo del gusto in voga nella capitale alla metà del XVII secolo, l’epoca in cui visse Madame de Sévigné, donna di lettere, che abitò la dimora rinascimentale trasformata in museo nel 1880. Le sale erano state chiuse nel 2005. Le pitture a tema mitologico, gli stucchi e le boiserie dorate o dipinte sono state interamente restaurate. Provengono da una dimora storica in quella che un tempo era la place Royale, oggi place des Vosges. Nel 1652 l’abate di La Rivière affidò l’allestimento degli interni all’architetto François Le Vau (fratello del più noto Louis) e al pittore Charles Le Brun. Il tutto fu smontato e rimontato all’hôtel Carnavalet nel 1878, in vista dell’apertura del museo. È di Le Brun dunque, al quale furono poi affidati i lavori a Versailles, la tela del 1653, con Mercurio e Psiche accolti da Giove e gli dei dell’Olimpo, riposizionata nel soffitto.

...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di L.D.M., da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012