Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia


Budapest

Metà del tesoro di Seuso all'Ungheria

Per 15 milioni di euro. Ora puntano alla metà di Lord Northampton

Dopo aver acquistato la metà dei pezzi, il governo ungherese spera ora di riuscire a ottenere gli elementi mancanti del tesoro di Seuso, spettacolare raccolta di argenti tardo-antichi (IV secolo d.C.).Alla fine di marzo, il primo ministro Viktor Orbán ha presentato sette elementi del tesoro, esposto al pubblico per un solo giorno da Sotheby’s a New York nel 1990. Gli altri sette pezzi sono di proprietà dell’inglese Lord Northampton (cfr. n. 263, mar. ’07, pp. 1,8). Reclamati in passato da Ungheria, ex Jugoslavia (Croazia) e Libano, degli argenti non si era più parlato per circa 35 anni. I 14 oggetti erano apparsi sul mercato nel 1980, senza una provenienza certa (se l’avessero avuta, il loro valore oggi si aggirerebbe intorno ai 100 milioni di sterline).
Orbán ha affermato che il tesoro è tornato «a casa». Secondo gli ungheresi non sarebbe stato «comprato» ma sarebbe stata versata ai proprietari una «quota per la sua conservazione» di 15 milioni di euro.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Martin Bailey , da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA aprile 2018

Vernissage aprile 2018

Vademecum SANPAOLO

Focus on Design 2018

Vedere a ...
Vedere a Milano 2018


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012