Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia


Egitto

Sulla sabbia bagnata

Una teoria per la costruzione delle piramidi e una tomba di principi e principesse

L’archeologia egiziana torna alla ribalta delle cronache con due notizie di diverso genere entrambe riprese ampiamente dagli organi di stampa.
La prima riguarda le ricerche dell’Università di Basilea nella Valle dei Re che già due anni fa avevano portato alla scoperta di una nuova tomba (cfr. n. 317, feb. ’12, p. 45). Gli archeologi svizzeri sono da anni impegnati in lavori di routine finalizzati alla risistemazione di un’ampia area della necropoli reale. Nel corso delle due ultime campagne di scavo hanno liberato dai detriti la tomba KV (Kings’ Valley) 40, scoperta e scavata da Victor Loret nel 1899. In mancanza di una qualsiasi pubblicazione dell’archeologo francese, del sepolcro era nota soltanto l’esistenza. Le ricerche, condotte per conto dell’Università di Basilea dall’archeologa finlandese Elena Pauline-Grothe, hanno condotto ad appurare che la struttura è data da un pozzo funerario profondo 6 metri che immette in cinque stanze.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Francesco Tiradritti, da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012