Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Londra

La figura è imperitura

Secondo Ralph Rugoff, direttore della Hayward Gallery, che dal 17 giugno al 7 settembre ospita la mostra dedicata al corpo umano nella scultura contemporanea «The Human Factor», «molte delle sculture più importanti oggi ruotano intorno alla figura umana, anche se sembra del tutto anacronistico». Quando nel Novecento la rappresentazione ha lasciato campo libero all’astrazione, il corpo umano «è completamente scomparso dalla maggior parte dell’arte contemporanea di un certo livello», sottolinea Rugoff, facendovi però prepotentemente ritorno (per «non andarsene più») a fine anni Ottanta in opere di artisti come Jeff Koons, Paul McCarthy e Katharina Fritsch. Le letture psicologiche ed emotive che proiettiamo sugli oggetti che ci assomigliano è uno dei temi principali della mostra. Di fronte a «That Girl (T.G. Awake)» (2012-13, nella foto) di McCarthy, tre calchi iperrealisti dell’attrice Elyse Poppers, lo spettatore si deve confrontare con «la moralità dello sguardo. Ti senti in imbarazzo a guardarli troppo da vicino in pubblico, aggiunge il direttore.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

J. Mi., da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012