Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette


Parigi

Carpeaux, il maledetto

ean-Baptiste Carpeaux, scultore, ma anche pittore e disegnatore, figura emblematica di quell’ideale romantico dell’artista «maledetto» per la sua folgorante carriera, è il protagonista della mostra al Musée d’Orsay dal 24 giugno al 28 settembre, «Carpeaux (1827-1875). Uno scultore per un impero». L’artista di Valenciennes, una città del Nord della Francia al confine con il Belgio, è infatti strettamente legato alla corte imperiale. Napoleone III, del quale riuscì a conquistarsi le simpatie, gli commissionò molti lavori, tra cui il noto busto della principessa Matilde. Il Musée d’Orsay dedica a Carpeaux la sua prima ampia retrospettiva in Francia dalla mostra che si tenne alle Galeries Nationales del Grand Palais nel 1975. Ecco i numeri: 85 sculture, una ventina di dipinti e una sessantina di disegni. Giustamente però il museo mette l’accento sui gruppi scultorei più importanti, presentando per ognuno anche gli schizzi e i modelli preparatori di gesso o terracotta: l’imponente, ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di L.D.M., da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012