Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette

Ravello

Paladino chiama, Cragg risponde

Dal 21 giugno al 31 ottobre, in occasione del Festival di Ravello, le opere di Tony Cragg sono ospitate negli spazi del piazzale antistante l’auditorium di Oscar Niemeyer e in alcuni ambienti della medievale Villa Rufolo, tra gli esempi più suggestivi di architettura normanna in Italia meridionale. Il percorso espositivo, a cura di Flavio Arensi, scandisce la ricerca dello scultore inglese dagli anni Novanta fino alle opere più recenti, tra cui «Congregation» (nella foto), un lavoro segnato dalla presenza di numerosi uncini di acciaio e che nella forma si rifà alle antiche imbarcazioni in legno. La ricerca di Tony Cragg, Turner Prize nel 1988 e vincitore del Praemium Imperiale per la scultura in Giappone nel 2007, è segnata da un percorso che va dall’utilizzo degli objets trouvés degli anni Ottanta ad altri materiali, tra cui il legno, il gesso, la ceramica, il bronzo e il vetro, proponendo una riflessione su un tema, quello della scultura, assai controverso nell’ambito delle ricerche antimonumentali del Novecento.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Olga Scotto di Vettimo , da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA giugno 2018

Vernissage giugno 2018

Fotografia Europea 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo giugno 2018

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Vedere a Venezia e in Veneto 2018

Vedere nelle Marche 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012