Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Venezia

Realismo non socialista

Mikhail Roginsky non è solo considerato il «padre della Pop art russa». Come altri giovani pittori nella Mosca degli anni Sessanta, lottò contro le convenzioni del Realismo sovietico. Nella sua ricerca di una forma d’arte priva di connotazioni utopiche, l’ex scenografo teatrale realizzò una serie di oggetti che imitavano comuni elementi architettonici, come frammenti di parete con tanto di presa elettrica e l’importante opera «The Red Door» (1965). Questo ingannevole readymade è il punto di partenza della prima mostra italiana dedicata a Roginsky, «Oltre la porta rossa», organizzata dalla Fondazione Roginsky, presieduta da Inna Bazhenova, con il Centro Studi sulle Arti della Russia Csar dell’Università Ca’ Foscari, che la ospita dal 7 giugno al 28 settembre, e con il sostegno della Fondazione In Artibus. Curata da Elena Rudenko (con commissario del progetto Ekaterina Kondranina; direttori scientifici Silvia Burini e Giuseppe Barbieri), la rassegna è anche la prima ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Hannah McGivern, da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012