Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste


Ginevra e New York

La rivincita delle perle

La ripresa del mercato è anche dovuta ai progressi scientifici che consentono di identificare con certezza le perle naturali

La casa d’aste William Doyle Galleries ha venduto il 28 aprile una coppia di perle naturali a 3,3 milioni di dollari, cioè 2,38 milioni di euro, prezzo record per la categoria all’asta.
Le perle sono state per secoli la rappresentazione assoluta della seduzione e del potere. Da Cleopatra che le ingurgitava in cocktail dissolte nell’aceto per impressionare il bell’Antonio alle grandi cocotte delle Belle Époque, molti patrimoni si sono disintegrati per accontentare le grandi femme fatale della storia. Caterina de’ Medici, Anna d’Austria, Elisabetta I d’Inghilterra e le molto puritane sovrane di casa Savoia sono sempre state ritratte in divisa ufficiale ornate preferibilmente di perle più che di diamanti o pietre di colore.
Abbiamo pochi esempi di gioielli dell’antichità in diamanti, alcuni in pietre di colore, ma molti in perle. Nell’iconografia rinascimentale le perle sono onnipresenti; occorre attendere Luigi XIV, grandissimo amante dei diamanti, per notare un cambiamento.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Bruno Muheim, da Il Giornale dell'Arte numero 343, giugno 2014


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012