Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni


Il criptico d’arte

Prelati sedotti dal fighettismo artistico

Adesso per gli artisti è più cool entrare in chiesa

In due delle più belle chiese della cristianità (lo so, suona un po’ enfatico, ma è la verità) troneggiano in queste settimane due opere d’arte contemporanea messe lì come in una mostra. Nel Duomo di Milano Tony Cragg ha collocato «Paradosso», una sculturona di quelle sue di adesso, attorta in volute ascendenti, in marmo. Alla Jesuitenkirche di Vienna Steinbrener/Dempf & Huber hanno collocato «To be in Limbo» (nella foto), una specie di monolite ovale di otto metri che galleggia a mezz’aria imponendosi a tutta l’architettura.
Vabbè, è da qualche anno che l’arte contemporanea, invadente come le acque della piena, si infila in tutti gli spazi disponibili, specie se già di per sé autorevoli. E come è naturale che sia, qualche volta gli interventi funzionano, e qualche volta no. Ma il dibattito che si è scatenato si è limitato al solito «visto da destra - visto da sinistra» di guareschiana memoria: gli accenti vanno dagli elogi verso una chiesa finalmente «moderna» ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Flaminio Gualdoni, da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


Ricerca


GDA gennaio 2017

Vernissage gennaio 2017

RA Case d

Focus Pop Art Romana dicembre 2016

Vedere a ...
Vedere a Bologna gennaio/febbraio 2017

Vedere in Campania 2016


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012