Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri


Seicento

Riberisti ma autonomi

Gli allievi napoletani di Ribera in uno studio di Giuseppe Porzio

Nel panorama degli storici dell’arte di giovane generazione Giuseppe Porzio si è distinto per i numerosi contributi scientifici che hanno evidenziato originalità di risultati, soprattutto nel campo della pittura italiana del Seicento. In meno di dieci anni le sue indagini hanno arricchito la conoscenza sul naturalismo napoletano, come i ritrovamenti documentari sul soggiorno meridionale di Tanzio da Varallo, confluiti nella mostra sul pittore valsesiano, in corso alle Gallerie d’Italia a Napoli. I contributi di Porzio sono rilevanti anche sul piano della connoisseurship. Infatti è suo il riconoscimento della predella, parte dello smembrato Rosario, realizzata dal fiammingo Teodoro D’Errico (opera premiata alla 27a edizione della Biennale di Antiquariato di Firenze), come pure l’identificazione del «Diluvio universale» di Carlo Saraceni realizzato per gli Orsini, apparso nelle recenti esposizioni sul maestro veneziano. Lo studioso napoletano ha completato, ora, la sua prima monografia, La scuola di Ribera, coronamento di un lungo percorso di ricerche sull’arte a Napoli nella prima metà del Seicento.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Luisa Martorelli , da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


Ricerca


GDA dicembre 2017

Vernissage dicembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017

Focus on Figurativi 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012