Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni


Il criptico d’arte

Lo gnocco fritto è arte

A Modena il fare ha preceduto il pensare

La Palazzina dei Giardini di Modena. © Riproduzione riservata

Sono passati i bei tempi in cui riempivano i musei di robe dei designer dicendoci che era arte, e poi di vestiti dacché gli stilisti sono anch’essi artisti, e poi di qualsiasi cosa gli venisse in mente, tanto era tutta arte. E che diamine, non l’aveva mica detto Beuys, mica bao bao micio micio, che ognuno è un artista, e non l’aveva mica asseverato Warhol che l’unico vero artista interessante secondo lui era Versace? E poi, chi non ricorda mostre come la mitica «The Art of the Motorcycle», allestita nientepopodimeno che da Gehry, il quale nel 1998 trasformò il Guggenheim in un motosalone della Balduina?
Dunque non c’è mica da stupirsi se qualche settimana fa gli amministratori della città di Modena hanno deciso di togliere la Palazzina dei Giardini, che Gaspare Vigarani realizzò nel 1633 per Francesco I d’Este, alle cure della Galleria Civica, la quale da oltre trent’anni vi teneva le sue mostre, per destinarla a sede di una faccenda chiamata, giuro, Palatipico (o forse, con non minore burocratico empito, Palaexpo) ove promuovere la gastronomia tradizionale del territorio.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Flaminio Gualdoni, da Il Giornale dell'Arte numero 350, febbraio 2015


Ricerca


GDA giugno 2017

Vernissage giugno 2017

Focus on Boetti maggio 2017

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2017

Vedere in Sicilia 2017

Vedere a Venezia e in Veneto 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012