Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Dresda (Germania)

Romanticamente diversi

Le opere del paesaggista romantico Caspar David Friedrich (1774-1840) e del suo più giovane contemporaneo Johan Christian Dahl (1788-1857) sono spesso oggetto di confronto, per metterne in evidenza somiglianze e divergenze. Mentre Friedrich era nato a Greifswald, sulla costa del Mar Baltico, e Dahl nella città norvegese di Bergen, entrambi passarono la vita adulta a Dresda, capitale tedesca del ducato di Sassonia. Entrambi frequentarono l’Accademia di belle arti di Copenaghen e condivisero casa e studio per quasi vent’anni. Eppure tra loro esistono notevoli differenze. L’attività di Friedrich era già in fase discendente quando nel 1818 l’allora trentenne Dahl, all’apice della carriera, si trasferì a Dresda. Friedrich poteva contare sul sostegno e sul mecenatismo della famiglia reale di Prussia e sul timbro di approvazione di Johann Wolfgang von Goethe, ma a causa della sua condivisione delle idee borghesi, liberali e democratiche, l’artista cadde in disgrazia presso i suoi mecenati negli anni successivi al Congresso di Vienna del 1814-15.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Donald Lee, da Il Giornale dell'Arte numero 350, febbraio 2015


Ricerca


GDA marzo 2017 Vernissage marzo 2017

Vedere a ...
Vedere a Bologna gennaio/febbraio 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012