Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Istanbul

Monumento «brutto», Erdogan condannato

Nuova puntata del difficile rapporto del presidente Recep Tayyip Erdogan, 61 anni, con la memoria storica e politica del suo Paese. A inizio marzo è stato condannato al pagamento di 10mila lire turche (quasi 4mila euro) allo scultore Mehmet Aksoy per avere offeso la sua arte. Erdogan, leader del Partito per la Giustizia e lo Sviluppo (Akp) e dallo scorso agosto presidente della Turchia dopo esserne stato primo ministro dal 2003, è stato giudicato colpevole di insulti per aver definito nel gennaio 2011 un monumento alla pace (nella foto) «una mostruosità», in occasione di una visita pubblica a Kars, nel nord-est del Paese. Non ha aiutato il fatto che il monumento realizzato da Aksoy, uno degli artisti più noti del Paese, fosse uno dei rari tentativi di riconciliazione con l’Armenia, commissionato dopo i trattati diplomatici firmati nel 2009. Alto 30 metri, raffigura due figure umane stanti, poste l’una di fronte all’altra, e sorge sulla collina nei pressi del castello della città, a meno di 50 chilomentri dal confine armeno.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Al.Ma., da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012