Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Milano

La figura senza paura

Juan Muñoz nell’HangarBicocca

Dal 9 aprile al 23 agosto l’HangarBicocca, in un clima di riassetto del gruppo Pirelli (inventore e sostenitore dello spazio espositivo) dopo l’ingresso nella società del colosso chimico Chem China, presenta «Double Bind & Around», un’ampia mostra dedicata allo scultore spagnolo Juan Muñoz (1953-2001; nella foto). Ne parla il suo curatore, nonché direttore dell’HangarBicocca, Vicente Todolí.
Come per Dieter Roth, sembra che uno degli obiettivi della sua direzione sia presentare al pubblico grandi artisti internazionali, anche scomparsi, che non avevano in precedenza ricevuto grande attenzione da parte di importanti sedi espositive italiane sia pubbliche sia private. Che cosa l’ha spinta curare questa mostra?
Esiste un duplice motivo. Prima di tutto una ragione connessa allo spazio espositivo. Perché «Double Bind», l’ultima opera realizzata da Juan Muñoz, è stata concepita per uno spazio affine ad HangarBicocca, la Turbine Hall della Tate Modern di Londra. A me viene da pensare alla realizzazione di «Double Bind» come alla Cappella Sistina, un’opera che ha richiesto energie infinite all’artista.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Silvano Manganaro, da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015


  • Juan Muñoz, «Many Times», 1999. Foto Attilio Maranzano; Courtesy Juan Muñoz Estate, Madrid
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012