Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

New York

Non un’asta di capolavori, ma un capolavoro d’asta

Le strepitose vendite di opere non strepitose basate su prezzi garantiti rischiano fallimenti tombali, ma dimostrano una straordinaria abilità di mercato

Ginevra. Quando a fine marzo è uscita la notizia che Christie’s tra le altre opere metteva in asta l’11 maggio a New York un Picasso del 1955 della serie «Femmes d’Alger» e «L’homme au doigt» di Giacometti entrambi con una valutazione al di sopra di 130 milioni di dollari in tanti ci siamo detti che sarebbe stata l’«asta di troppo», positiva da un certo punto di vista, ma pericolosissima per l’insieme del mercato dell’arte. Mercato che, eccezion fatta per l’arte del XX secolo, non gode di grande salute.
I prezzi pagati rispettivamente di 179,4 e 141,3 milioni di dollari sono incredibili e terrificanti.
La prima necessaria constatazione è che nessuna delle due opere è veramente un unicum.
Il Giacometti è un opera multipla, una di un’edizione di sei. Vorrebbe dunque dire che le sei sculture dell’«Homme au doigt» valgono complessivamente 900 milioni di dollari? Il catalogo ragionato di Giacometti conta più di mille voci: allora quanto vale l’opera globale ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Bruno Muheim, da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA giugno 2018

Vernissage giugno 2018

Fotografia Europea 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo giugno 2018

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Vedere a Venezia e in Veneto 2018

Vedere nelle Marche 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012