Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Firenze

Vediamoci stanotte

Giuseppe Gabellone ha ideato un progetto per Base, il collettivo di artisti che da anni nello spazio fiorentino di via San Niccolò invita altri artisti con lo scopo di creare uno spazio di dibattito democratico sull’arte contemporanea e sul suo ruolo nell’era della globalizzazione. Gabellone (nato a Brindisi nel 1973, formatosi tra Bologna e Milano, vive a Parigi) compie un gesto, semplice ma denso di significato, che consiste nello spostamento, all’interno della galleria, di un elemento esterno dell’illuminazione pubblica. Lo spazio viene dunque illuminato per tutto il tempo della mostra, fino al 5 luglio, solo nelle ore in cui sono accesi i lampioni comunali. In questa atto, scultoreo ma anche installativo, con una strizzatina d’occhio a Duchamp e al Surrealismo,  Gabellone evidenzia un tema sempre centrale per Firenze, ossia la difficile relazione tra arte contemporanea e la città. Ma l’artista, cercando e predisponendo coincidenze per riflettere sull’idea di collaborazione, ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di L.L., da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012