Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Amsterdam

La carezza di Miró

Quando nel 2013, dopo dieci anni di lavori, venne finalmente ultimata la ristrutturazione del Rijksmuseum, il motto che accompagnava la tanto attesa riapertura fu: «8.000 opere, 800 anni di storia, 80 sale» ma fu subito chiaro che il giardino intorno all’edificio, ricco di laghetti, frammenti storici e sculture, avrebbe rappresentato l’ottantunesima sala. E così è stato: a partire dal 22 settembre di quell’anno i 14.500 mq di parco, ideati da Pierre Cuypers nel 1901 e ristrutturati dagli architetti del verde dello Studio Copijn Tuin, sono divenuti lo scenario di mostre di grande opere da esterno. Se le prime due stagioni hanno visto protagonisti Henry Moore e Alexander Calder, dal 19 giugno all’11 ottobre lo scettro passa a Joan Miró (1893-1983), le cui opere adorneranno i giardini accessibili gratuitamente dal 20 marzo. Fanno loro compagnia il parcogiochi ideato dall’architetto olandese Aldo van Eyck nel secondo dopoguerra, la scacchiera a scala umana e il labirinto acquatico progettato dall’artista contemporaneo danese Jeppe Hein.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Paola de Groot-Testoni, da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012