Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Il connesso viaggiatore

Lacrime digitali

Vi è mai capitato di essere stati lasciati con un messaggio su WhatsApp? O di ricevere la notizia del matrimonio del vostro ex migliore amico in un’email nella quale figurate per errore tra i destinatari in CC? La tecnologia, a volte, sa essere brutale: in virtù di velocità, sintesi ed efficienza, i tre numi tutelari della comunicazione digitale, rifugge la delicata arte della mediazione. Eppure, a ovviare alle carenze comunicative dei sistemi di messaggistica online, sembra esserci una nuova App per smartphone: si chiama Somebody ed è frutto di un’idea dell’artista californiana Miranda July (nella foto). Lanciata nel 2014 ma da poco «rinnovata» in una seconda versione (Somebody 2.0), l’applicazione consente di «inviare» un messaggio di qualsiasi genere a un amico, all’amante o a un parente coinvolgendo fisicamente una terza persona (spesso sconosciuta) che si trova nelle vicinanze del destinatario. Scaricabile gratuitamente (http://somebodyapp.com/), richiede tre semplici mosse: creare un profilo, selezionare ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Federico Florian, da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012