Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia


Parigi

Da Krulla a Jouve, generazioni a confronto

© Estate Germaine Krull, Museum Folkwang, Essen

«Il vero fotografo è il testimone di tutti i giorni. È il reporter»: ad affermarlo è Germaine Krull (1897-1985), tra i pionieri del fotogiornalismo moderno. La mostra che le dedica il Jeu de Paume, dal 2 giugno al 27 settembre, espone più di cento scatti d’epoca del suo periodo «parigino», ovvero dal 1926 al 1935, accompagnati dalle riviste per le quali la fotografa tedesca (nata a Poznan, in Polonia) lavorò in quegli anni. Una volta a Parigi, Germaine Krull partecipò infatti nel 1928 al lancio della rivista «Vu» per la quale, insieme al collega André Kertész, realizzò un nuovo tipo di reportage, libero e senza tabù. Collaborò con altre riviste, «Jazz», «Variétés», «L’Art vivant». Fu anche tra i primi fotografi della sua generazione a pubblicare libri con i suoi scatti: Metal nel 1928, 100 x Paris nel 1929, Études de nu nel 1930 e diversi altri. Della vita parigina immortalò i clochard, i bassifondi e i quartieri popolari, i mercati.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Luana De Micco, da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA gennaio 2018

Vernissage gennaio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012