Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie


Milano

L’opera non si compie: diventa

Anna Maria Maiolino per festeggiare i 20 anni da gallerista di Raffaella Cortese

Per festeggiare i suoi vent’anni di attività Raffaella Cortese ha voluto Anna Maria Maiolino; e lei, l’artista di origine italiana (è nata a Scalea nel 1942) ma brasiliana d’adozione, ha scelto proprio la galleria milanese per ritornare, dopo anni, alla pratica della performance. All’inaugurazione ha presentato la nuova azione «in ATTO», realizzata con l’artista Sandra Lessa, nella quale si è posta come una sorta di mentore, o meglio di maieuta, della più giovane compagna di scena. E anche nella mostra, intitolata con voluta vaghezza «Cioè», visibile fino al 7 agosto, ha puntato su un corpus di opere recenti, nei diversi media con cui da decenni declina la sua ricerca nutrita dall’immaginario quotidiano femminile e attraversata dalle memorie e dai vissuti degli anni Settanta-Ottanta, scenario della feroce dittatura brasiliana. Ci sono sculture, delle serie «Cobrinhas», in ceramica raku, e «Entre o Dentro e o Fora», nelle quali l’artista riflette sul concetto di pieno e vuoto, sulla materia assente oppure presente nella sua ruvida immanenza.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA aprile 2018

Vernissage aprile 2018

Vademecum SANPAOLO

Focus on Design 2018

Vedere a ...
Vedere a Milano 2018


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012