Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Il Palestinian Museum aprirà a maggio

Il Palestinian Museum in costruzione a Birzeit. Foto: © Palestinian Museum

Birzeit (Territori Occupati Palestinesi). È prevista per il 18 maggio l'apertura del Palestinian Museum, una nuova istituzione dedicata alla storia e alla cultura della Palestina negli ultimi due secoli. Il programma espositivo inaugurale del museo, con sede a Birzeit, una ventina di chilometri a nord di Gerusalemme, prevede anche un progetto a vasto raggio che coinvolge i palestinesi in patria e all'estero.

La mostra inaugurale, «Never Part», aprirà il 7 ottobre. «Punto di partenza della mostra, che ha alle spalle più di tre anni di ricerche, spiegano gli organizzatori, è una serie di interviste personali con i palestinesi, in patria e nella diaspora, relative ad oggetti da cui non si separerebbero mai». In tal modo, «attraverso prospettive individuali, la mostra offre diverse letture della storia collettiva contemporanea ». La rassegna comprende anche lavori appositamente commissionati e resterà visibile fino a marzo 2017.

A giugno il museo lancerà una piattaforma virtuale con un progetto interattivo di linea temporale che copre i principali eventi politici, culturali e sociali nella storia palestinese moderna.

L'istituzione è ancora senza un direttore; a dicembre Jack Persekian si è dimesso per «divergenze sulla programmazione e la gestione», ha dichiarato Omar Al-Qattan, il presidente della AM Qattan Foundation, uno dei principali finanziatori del museo, che ha sede in Palestina e a Londra. In attesa di una nuova nomina, il ruolo è ricoperto ad interim dallo stesso Al-Qattan.

Il museo è un fiore all'occhiello della Taawon (nota in precedenza come Welfare Association), un'organizzazione non profit registrata in Svizzera e impegnata a «fornire sviluppo e assistenza umanitaria ai palestinesi».

L'associazione ha procurato il capitale e i fondi per i costi operativi del nuovo museo. La prima pietra dell'edificio, progettato dallo studio di architettura con sede a Dublino Heneghan Peng e il cui costo previsto è di 30 milioni di dollari, è stata posata all'inizio del 2013. Il Palestinian Museum disporrà di 3.500 metri quadrati di spazi per mostre e per attività didattiche. Tutt'intorno, 40mila metri quadrati di giardini progettati dall'architetto giordano Lara Zureikat.

Gareth Harris , edizione online, 20 gennaio 2016


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012