Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni


La Mappa dell'Inferno di Botticelli diventa un film

Per secoli la raccolta di 102 minuziosi disegni che Botticelli dedicò all’Inferno di Dante è rimasta chiusa nei depositi Vaticani. Fulcro dell’opera è la «Mappa dell’Inferno», un lavoro inquieto e oscuro su peccatori e pene, incubi e e contrappassi. Che cosa spinse il maestro fiorentino, autore delle luminose «Nascita di Venere» e «Primavera», a calarsi nell'Inferno dantesco?
Dal 7 al 9 novembre, nell’ambito del progetto della Grande Arte al Cinema, sarà nelle sale italiane il docufilm «Botticelli. Inferno» del regista (e scrittore) Ralph Loop. Le riprese sono state realizzate in Vaticano, a Firenze, Londra, Berlino e in Scozia durante l’estate del 2016. Un viaggio che trasporta lo spettatore attraverso i nove livelli dell’inferno. Proprio come nell’opera di Dante, infatti, solo attraversando Inferno e Purgatorio si potrà giungere al Paradiso e uscire «a riveder le stelle».
In occasione del film, la «Mappa dell’Inferno» è stata digitalizzata con uno scanner ad altissima definizione che ha portato a luce dettagli finora invisibili ad occhio nudo.

«Botticelli Inferno» è una coproduzione tedesco-italiana a cura di TV Plus, Medea Film e Nexo Digital. La distribuzione è a cura di Nexo Digital in collaborazione con Sky Arte HD e MYmovies.it

edizione online, 2 novembre 2016


  • La Mappa dell'Inferno di Botticelli

Ricerca


GDA marzo 2017 Vernissage marzo 2017

Vedere a ...
Vedere a Bologna gennaio/febbraio 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012