Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia


Anche i fotografi fanno il disegno preparatorio

Mario Cresci, «Misurazioni», 1977

Torino. «Là dove interviene il disegno», il titolo della mostra curata da Luca Panaro per Spazio Don Chisciotte-Fondazione Bottari Lattes, è la parafrasi di un celebre passo di Giorgio Vasari che, visto il dodicenne Leonardo da Vinci all’opera nella bottega del Verrocchio, ne fu colpito perché egli non esercitava «solo una professione, ma tutte quelle ove
il disegno interveniva». Quanto il disegno contasse nella grande arte del passato, è risaputo. Molti artisti contemporanei continuano tuttavia a basarsi su questa disciplina, nella progettazione come nella realizzazione delle loro opere: lo fanno anche i fotografi e questa mostra appunta l’attenzione
proprio su quattro artisti che hanno intrecciato nel loro lavoro disegno e fotografia. Una ventina complessivamente i lavori esposti (dal 17 novembre al 28 gennaio), ad opera di Mario Cresci (1942), presente con le «Misurazioni» del 1977 (nella foto), di Bruno Di Bello (1938), con «Segno di luce di quadro in quadro», ancora del 1977, di Franco Vaccari (1936), con due litogra e intitolate «La coppia» del 1980, e infine di Paolo Ventura (1968), con «Piazza Irnerio», 2016.

di Ada Masoero , da Il Giornale dell'Arte numero 369, novembre 2016


Ricerca


GDA aprile 2017

Vernissage aprile 2017

Vedere a ...
Vedere a Milano 2017

RA Arte Contemporanea 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012