Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Vernissage


FIrenze

La tavolozza degli scultori

Alla ricerca del naturalismo totale, da Brunelleschi a Donatello, la scultura lignea del ’400 è impreziosita da raffinate policromie e da un sorprendente polimaterismo

Alcune recenti mostre, convegni e studi monografici hanno illuminato la vicenda della scultura lignea del Quattrocento in Italia. Dalla mappatura delle mostre è sorprendente sia rimasto escluso un luogo come Firenze, soprattutto rispetto all’interesse verso la scultura dipinta, in legno e terracotta, maturato a partire dagli anni Ottanta del Novecento con la mostra sulla scultura senese. È forse eccessivo parlare di sfortuna critica. A Margrit Lisner dobbiamo un’esemplare ricognizione sui crocifissi lignei fiorentini (Holzkruzifixe in Florenz und in der Toskana, Bruckmann, 1970, Ndr) e Alessandro Parronchi ebbe attenzioni precoci per la scultura in legno dipinto.
Negli ultimi anni, l’interesse nei confronti dei crocifissi si è rinvigorito con nuovi studi. La vicenda della scultura lignea non è stata però mai complessivamente indagata. A Firenze, accanto alla qualificata e prolifica produzione di crocifissi, si intagliarono anche statue della Vergine, di santi, busti devozionali, statue al centro di polittici misti e statuette per l’arredo liturgico.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Alfredo Bellandi, da Il Giornale dell'Arte numero 362, marzo 2016


  • Andrea Cavalcanti detto il Buggiano (Borgo a Buggiano, Pistoia 1412-Firenze 1462), Maddalena orante, 1440 circa Legno intagliato e dorato Pescia (Pistoia), oratorio della chiesa di Santa Maria Maddalena
  • Donatello (?) (Firenze 1386 circa – 1466), San Girolamo, 1460-1470 Legno intagliato e dipinto, Faenza (Ravenna), Pinacoteca comunale

Ricerca


GDA febbraio 2017

Vernissage febbraio 2017

Vernissage gennaio 2017

Vedere a ...
Vedere a Bologna gennaio/febbraio 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012