Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste


In Italia la libera circolazione aiuta

Gran parte dei lotti dell’asta Sotheby’s del 13 giugno a Milano avevano un’attrattiva impagabile per il mercato: potevano uscire dai nostri confini

Milano. L’incasso totale di 1,7 milioni di euro, proveniente dalla vendita di 66 lotti dei 79 che nutrivano il catalogo dell’asta «A Milanese cabinet collection», tenuta da Sotheby’s a Palazzo Serbelloni il 13 giugno, ha superato le stime di prevendita di 1-1,5 milioni, certo anche grazie al fatto che gran parte dei lotti erano corredati da un attestato di libera circolazione.
Tra i primi lotti dell’asta, una «Veduta del Canal Grande con il Ponte di Rialto e il Palazzo dei Camerlenghi», data alla cerchia di Francesco Guardi, ha superato di slancio le stime di 40-60mila euro fino a un prezzo finale di 195mila euro diritti compresi. Ne ha fruttati invece 111mila, contro stime di 50-70mila, «Il ritrovamento di Mosè», un olio su tela di 121,9x151,5 cm di Gaspare Diziani acquistato dall’attuale venditore a un’asta del 2002 mentre, sempre tra i dipinti, «Arianna abbandonata da Teseo sull’isola di Nasso», olio su tela di 120x180 cm di Francesco Morosini detto il Montepulciano, comprato presso l’antiquario fiorentino De Carlo, è stato ora venduto a 75mila euro a fronte di una valutazione di 40-60mila.
Tra gli oggetti d’arte un cofanetto in commesso di pietre dure, ebano e applicazioni in bronzo dorato delle Botteghe Granducali di Firenze, datato al primo quarto del Settecento e acquistato a suo tempo presso il mercante romano Alberto Di Castro, dai 40-60mila euro delle stime è salito fino ai 50mila del prezzo finale, mentre un altro cofanetto, questo siciliano e della seconda metà del Seicento, in rame dorato, argento e corallo, ne ha spuntati 99mila (80-120mila le quotazioni). Il venditore l’aveva comprato dall’antiquario milanese Walter Padovani.
Nel settore dell’arte orientale infine una coppia di figure cinesi del periodo Kangxi, in bronzo dorato e smalto cloisonné, raffiguranti un personaggio straniero inginocchiato che sostiene un candeliere a due livelli, prese dal venditore presso l’antiquario milanese Eskenazi, partiva da una stima di 50-70mila euro e saliva fino a 177mila.

di Vittorio Bertello, edizione online, 15 giugno 2016


Ricerca


GDA gennaio 2017

Vernissage gennaio 2017

RA Case d

Focus Pop Art Romana dicembre 2016

Vedere a ...
Vedere a Bologna gennaio/febbraio 2017

Vedere in Campania 2016


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012