Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Cipro, scoperti due grandi mosaici romani

Riaffiorati a poche settimane di distanza vicino a Nicosia e a Larnaca raffigurano una corsa di carri e le fatiche di Ercole

Il pavimento musivo raffigurante una corsa di carri  scoperto vicino a Nicosia. Foto: © ΕΛΕΝΗ ΠΑΠΑΔΟΠΟΥΛΟΥ/ΠΑΡΑΘΥΡΟ

Nicosia (Cipro). L'estate è diventata una stagione di scoperte spettacolari a Cipro, dove nel giro di qualche settimana sono riemersi due rari mosaici antichi.
Il rinvenimento più recente, annunciato il 9 agosto, è quello fatto dagli archeologi che lavorano nei pressi della capitale Nicosia: si tratta di una scena del IV secolo che rappresenta una corsa di carri. A luglio, una squadra al lavoro sulle fogne della città costiera di Larnaca aveva rinvenuto un pavimento musivo del II secolo raffigurante le fatiche di Ercole.

Il mosaico dei carri, ben conservato, misura 26 m di lunghezza ed è uno dei sette del genere esistente in tutto il mondo, nonché l'unico esemplare a Cipro, spiega l'archeologo responsabile del sito Frine Hadjichristophi. «È un ritrovamento di estrema importanza, tanto per la tecnica quanto per il tema», ha dichiarato ai giornalisti in una conferenza stampa la direttrice del Dipartimento delle Antichità Marina Ieronymidou. «La presenza di questo pavimento a mosaico in una remota zona interna fornisce nuove importanti informazioni su quel periodo a Cipro e aggiunge nuovi dati alla nostra conoscenza dell'uso dei pavimenti musivi sull'isola». Si pensa che il mosaico pavimentale appartenesse a una villa di proprietà di un ricco cittadino quando l'isola faceva parte dell'Impero Romano. Gli scavi sul sito proseguiranno.

Qualche settimana prima, nel mese di luglio,  in quelle che sembrano essere antiche terme una squadra di operai aveva scoperto a Larnaca un mosaico lungo 20 metri. Le tessere sbiadite raffigurano Ercole intento nelle sue prove di forza. «Di scoperte come questa ce n'è una ogni cento anni», ha dichiarato al «Cyprus Mail» Giorgos Philotheou, un funzionario archeologo presso il Dipartimento di Antichità. A causa di terremoti  che nel IV secolo distrussero l'antica città-stato di Kition, in cima alla quale è costruita la città moderna, a Larnaca solo pochi manufatti di epoca romana sono giunti intatti fino a noi.

Helen Stoilas, edizione online, 11 agosto 2016


  • Il mosaico del II secolo con le Fatiche di Ercole scoperto vicino a  Larnaca. Foto: Dipartimento delle Antichità di Cipro

Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012