Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia


Le città di Mao a Lugano

Alla galleria [dip] la Cina che cambia fotografata da Wang Tong

 Wang Tong, Xinle Hebei, della serie «Forging Cities», 06.2011

Lugano (Svizzera). Per la sua seconda mostra (quella inaugurale, nell’ottobre scorso, era di Melik Ohanian), il nuovo spazio culturale [dip] contemporary art ha scelto l’artista Wang Tong (Cina 1967),  caporedattore per la fotografia della rivista «Chinese National Geography», qui per la prima volta in Europa. In «Traces of Time» (fino al 5 marzo), Wang Tong presenta due progetti degli ultimi decenni, nei quali esplora le radicali trasformazioni della Cina: uno, tuttora in corso, s’intitola «Forging Cities» e documenta le città cinesi in tumultuosa espansione, nei loro luoghi iconici ma anche in angoli banali, anonimi, in una prospettiva di costante non finito.
L’altro, «Mao on the wall» è stato avviato negli anni Novanta, per documentare il culto diffuso del «Grande timoniere», testimoniato da innumerevoli omaggi murali, spesso ormai distrutti o perduti.

di Ada Masoero, edizione online, 24 gennaio 2017


  • Wang Tong,  Suzhou Jiangsu, della serie «Forging Cities», 02.2014
  • Wang Tong, Mao on the Wall, Lushan County, Henan Province, 03.1997
  • Wang Tong, Mao on the Wall, Menjin County, Henan Province, 12.1996

Ricerca


GDA dicembre 2017

Vernissage dicembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017

Focus on Figurativi 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012