Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia


Robert Delpire, il traghettatore di sguardi

Robert Delpire è scomparso il 26 settembre 2017  a 91 anni

Parigi. Se come molti sostengono, la pagina stampata è il destino naturale di ogni opera fotografica, Robert Delpire «Le montreur d’images» (anche titolo del film biografico firmato dalla moglie Sarah Moon) ha reso un grande favore a tutta la storia di quest’arte, e a molti dei suoi autori più grandi. Pioniere e padre dei libri di fotografia, editore leggendario, l’occhio che ha definito la fotografia del XX secolo: così si legge di lui nei tributi che gli vengono dedicati dallo scorso 26 settembre, quando Delpire è scomparso a novantun anni di età, e quasi settanta di lavoro. Quando nel 1951 fonda a Parigi le Éditions Delpire ha già scoperto, grazie alla direzione di «Neuf», la rivista per medici dove pubblica Brassaï, Henri Cartier-Bresson, Robert Doisneau e Willy Ronis, che quello che vuole fare è scoprire e diffondere lo sguardo dei fotografi, dare alla loro visione una forma che la renda comprensibile. Tra i molti volumi storici, anche D’une Chine à l’autre e Moscou dell’amico Cartier-Bresson; De la Perse à l’Iran di Inge Morath; Les Gitans di Koudelka; la Tokyo di Klein; senza dimenticare che a lui si deve nel 1958 la prima edizione de Les Américains di Robert Frank. È stato anche gallerista, cineasta, pubblicitario, direttore dell’allora neonato Centre National de la Photographie che Jack Lang gli affida nel 1982, curatore di oltre 150 mostre, e inventore della collezione Photo Poche, una serie di monografie e raccolte tematiche concentrate in preziosi tascabili. Lo scorso giugno usciva C’est de voir qu’il s’agit, una selezione di testi che Delpire ha scritto durante la sua vita.

di Chiara Coronelli , edizione online, 6 ottobre 2017


Ricerca


GDA dicembre 2017

Vernissage dicembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017

Focus on Figurativi 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012