Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste


Design alla Sant'Agostino, da Alessi a Zanuso (e anche con criptovaluta)

Un vaso degli anni Sessanta che andrà in asta da Sant'Agostino: il modello 2122 disegnato da Max Ingrand (4-6mila euro)

Torino. La casa d’aste Sant’Agostino inaugura la stagione autunnale il 23 e 24 ottobre con una vendita, ricca di oltre 600 lotti, interamente dedicata al design. Verranno esitati mobili, arredi e oggettistica di Gio Ponti, Ico Parisi, Carlo De Carli, Ignazio Gardella, Marco Zanuso e delle più importanti aziende come Arredoluce, Stilnovo, Venini, Arteluce, Azucena. Tra i lotti più interessanti figurano due sedie mod. 646 di Gio Ponti in legno di frassino prodotte da Cassina negli anni ’50 (3-4mila euro); sempre di Gio Ponti verrà esitato anche un lampadario modello 0024 prodotto da Fontana Arte (1.200-1.600 euro). Della stessa fabbrica compare anche un vaso degli anni Sessanta, modello 2122 disegnato da Max Ingrand (4-6mila euro). Un altro lampadario degno di nota è quello disegnato da Napoleone Martinuzzi formato da tre campane rovesciate e sovrapposte in vetro pulegoso con finiture in vetro colorato (2.500-3.500 euro). In asta andranno poi anche due sculture in ceramica prodotte da Alessi (3-5mila euro), dei portaghiaccio e caraffe in legno foderate in pergamena invetriata di Aldo Tura, un tappeto, alcuni piatti e vassoi di Piero Fornasetti (tra cui un esemplare della serie Poliedri degli anni ’60, quotato 700-1.000 euro).
Per la prima volta in quest’asta la Sant’Agostino dà ai propri clienti la possibilità di pagare in criptovaluta (nella fattispecie verranno accettati Bitcoin, Ethereum e Litecoin).

di Vittorio Bertello, edizione online, 19 ottobre 2017


Ricerca


GDA novembre 2017

Vernissage novembre 2017

Sovracoperta GDA novembre 2017

Focus on Figurativi 2017

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012