Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

L’arte che predica e che salva

Un particolare del polittico di Paolo da Visso

Loreto (An). Nel Quattrocento valli e strade marchigiane pullulavano di predicatori come Bernardino da Siena, Paolino Trinci da Foligno e Giacomo della Marca che volevano riformare l’ordine francescano. Loreto con il suo santuario era una tappa obbligata e un poderoso cantiere culturale. Su questa febbre spirituale, e sul bisogno di far conoscere opere da luoghi adesso non sempre accessibili per gli effetti del terremoto del 2016, si focalizza la mostra «L’arte che salva. Immagini della predicazione tra Quattro e Settecento», in programma fino al 7 dicembre nel Palazzo Apostolico di Loreto.

Curata da Giuseppe Capriotti e Francesca Coltinari, la rassegna riunisce oltre cinquanta pezzi come un polittico di Paolo da Visso dal borgo stesso (nella foto un particolare), Madonne col Bambino di Vittore Crivelli, tavole di Pietro Alemanno da San Ginesio, vale a dire da zone danneggiate, con il sostegno di artisti più celebri come Lorenzo Lotto o, da Ancona, un Guercino. La mostra apre il ciclo «Mostrare le Marche», ideato e coordinato da Alessandro Delpriori e Anna Maria Ambrosini, con altre mostre in arrivo a dicembre e primavera, tramite un accordo tra Ministero dei Beni e Attività culturali e del Turismo e Regione.

Stefano Miliani, da Il Giornale dell'Arte numero 379, ottobre 2017


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012