Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia


Roma, sotto un tombino riemergono stanze affrescate. Forse era la dimora privata di Traiano

Uno degli ambienti affrescati ritrovati nel sottosuolo di piazza del Tempio di Diana a Roma

Roma. In piazza del tempio di Diana all’Aventino, nel cuore storico di Roma, sono riemerse a dieci metri di profondità cinque stanze ben conservate, decorate e affrescate con motivi floreali e riquadri rossi e gialli. Si tratta forse della residenza privata dell’imperatore Traiano. La scoperta è stata fatta da archeologi e speleologi dall'associazione Roma Sotterranea e dai tecnici della Sovrintendenza Capitolina che si sono calati nel sottosuolo da un tombino e hanno documentato con un video gli ambienti. Mentre le indagini proseguono, il filmato è stato presentato in occasione della grande mostra inaugurata oggi «Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa» presso i Mercati di Traiano (fino al 16 settembre 2018).
Il complesso monumentale è stato portato alla luce all’inizio del 1900 ma è probabile che gli ambienti fossero stati esporati nel 1870. Agli anni Venti risalgono le prime indagini i rilievi e i restauri ancora ben visibili oggi. Poi sulla eccezionale scoperta archeologica, decenni di silenzio.

Articoli correlati:
Con il consenso di Traiano

di Tina Lepri , edizione online, 29 novembre 2017


Ricerca


GDA dicembre 2017

Vernissage dicembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017

Focus on Figurativi 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012