Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie


L'arte sui giornali. La rassegna stampa del 7 dicembre 2017

Lubiana Himid, vincitrice del Turner Prize

Lubaina Himid: ho altre cose da dire, adesso ho la possibilità di farlo. La vincitrice del Turner Prize dichiara che spenderà il denaro del premio, 25mila sterline, per aiutare gli amici e comprarsi un paio di scarpe stravaganti. [The Guardian]

L’acquirente del Salvator Mundi di Leonardo è un principe saudita.
Bader bin Abdullah bin Mohammed bin Farhan al-Saud, principe saudita semisconosciuto appartenente a una ramo remoto della famiglia reale, sarebbe il misterioso acquirente del dipinto venduto in asta il mese scorso per 450 milioni di dollari. A rivelarlo è stato il «New York Times».

Da Matisse a Picasso: i migliori lavori degli artisti ultrasessantenni. Come dimostra Lubaina Himid, vincitrice del Turner Prize a sessantadue anni, l’età permette di combinare saggezza e temerarietà e produrre risultati rilevanti. [The Guardian]

Il posto più sicuro per l’arte è il Getty.
Il museo e la villa del Getty Center sono stati chiusi per l’incendio che sta attraversando la 405 Freeway, al nord della contea di Los Angeles. Al momento le fiamme non mettono in pericolo le opere d’arte, ha dichiarato un portavoce del Getty Trust. [Los Angeles Times]

Barcellona, scoperte le pitture gotiche originali del palazzo del comune. La decorazione originale policroma del soffitto ligneo della Casa Gran, sede plurisecolare del comune di Barcellona, viene datata dai restauratori tra il 1369 e il 1373. La scoperta è avvenuta inaspettatamente, durante l’operazione di pulizia restauro del soffitto del palazzo. [La Vanguardia]

Picasso, restauro in diretta del capolavoro giovanile. I visitatori del museo Picasso a Barcellona possono osservare i restauratori alle prese con Scienza e carità, il quadro che Picasso dipinse a quindici anni, e che conclude il periodo di accademismo giovanile. [El Pais]

Quando il Colosseo era un giardino selvatico. Oggi si presenta spoglio e denudato, ma per secoli il Colosseo è stato un giardino selvatico. Nell’Ottocento, il botanico inglese Richard Deakin individuò oltre quattrocento specie, molte delle quali non esistevano in nessun’altro luogo d’Europa. Il mistero botanico del Colosseo ha lasciato traccia su innumerevoli generazioni di pittori. [The Atlantic]

Lasciamo che l’anima dondoli: la divagazione della mente sprigiona la creatività. Il pittore rinascimentale Albrecht Durer era considerato un maestro della reverie, quando si lasciava andare alle fantasticherie appariva come l’uomo più felice della terra. La scienza cognitiva contemporanea indaga come la contemplazione artistica sia una forma produttiva della mente e come l’arte sia un catalizzatore che conduce verso emozioni e stati mentali positivi. [Aeon]

I nuovi Patrimonio immateriale dell’umanità: la fotogalleria. Il comitato intergovernativo di salvaguardia dell’Unesco ha scelto nove forme di espressione che testimoniano la diversità culturale. L’istituzione analizza oggi altre candidature da aggiungere alla lista. [El Pais]

Turner Prize a Lubaina Himid. La prima edizione del Turner Prize con le nuove regole, che hanno eliminato il limite d’età, premia subito una over 50: si tratta della 63enne Lubaina Himid, che è anche la prima donna di colore a ricevere il prestigioso riconoscimento britannico. [Corriere della Sera; El País; Frankfurter AZ; The Times 6-12]

Quel Balthus è troppo voyeuristico. Nonostante le migliaia di firme raccolte con una petizione online per rimuovere un’opera di Balthus che istigherebbe alla pedofilia (la «Teresa sognante» del 1938), per ora il Met di New York fa sapere che resterà esposta. [Il Messaggero; The Daily Telegraph]

I gioielli italiani attraggono ancora. I turisti della cultura votano Italia: per i viaggiatori statunitensi il nostro paese è la prima meta europea, e la classifica dei monumenti più conosciuti dagli stranieri vede al primo posto la Torre di Pisa, al secondo il Colosseo, al terzo San Pietro e al quarto Pompei. [Corriere della Sera]

Roma, blitz dei bus turistici. Per protestare contro il cambio delle regole, che restringe l’accesso al centro storico di Roma da parte dei torpedoni, ieri 60 pulmann hanno paralizzato il traffico da piazza Venezia al Circo Massimp procedendo a passo d’uomo. [Il Messaggero]

«Peggio che negli anni ‘60». Sonora bocciatura per il progetto di ristrutturazione interna da 30 milioni di sterline presentato dal National Trust inglese per Clarendon Park, lo storico edificio distrutto da un incendio due anni fa. [The Daily Telegraph]

Ancora un anno di apertura. Gli ultimi test sull’impianto antincendio sono stati positivi, pertanto slitta al 2019 la chiusura per ristrutturazione del Museo Romano-germanico di Colonia, famoso per il mosaico di Dionisio che conserva. [Frankfurter AZ]

Il catalogo dei tatuaggi del quai Branly. Sono già cinque i volumi della «Tattooteca», che raccolgono i tatuaggi collezionati dal museo Quai-Branly di Parigi (le opere sono realizzate su riproduzioni in silicone di membra umane). [Le Figaro 6-12]

Meglio un bel quadro o una bottiglia d’epoca? Superata la crisi del 2007-2008 i milionari hanno ripreso a comprare beni di lusso, e in questo campo l’arte, in crescita del 16% nell’ultimo anno, si prepara a superare il vino (al 17%), come principale obiettivo di investimento. [The Guardian 5-12]

di Francesco Martinello , edizione online, 7 dicembre 2017


Ricerca


GDA dicembre 2017

Vernissage dicembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017

Focus on Figurativi 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012