Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie


Arco parla argentino

Si apre oggi la trentaseiesima della fiera madrilena di arte contemporanea

Alberto Greco, Besos brujos, 1965. Galería Del Infinito

Madrid. Circa 200 gallerie da 28 Paesi animano l’edizione 2017 di Arco, la fiera d’arte contemporanea che si svolge dal 22 al 26 febbraio. Il Paese ospite d’onore è l’Argentina, rappresentata in un’apposita sezione da 12 gallerie e altre sparse in altri settori. La fiera mantiene una forte vocazione internazionale, considerando che solo poco più di un quarto degli stand sono spagnoli. Sei le italiane (Continua di San Gimignano, Enrico Astuni e P420 di Bologna, Giorgio Persano di Torino, Prometeogallery di Milano e Studio Trisorio di Napoli) e numerose portoghesi, in virtù della prossimità geografica e del fatto che Arco ha una edizione anche a Lisbona, dal 18 al 21 maggio. La struttura della fiera segue quello ormai canonico di tutte le mostre mercato di rilievo. Oltre a quella principale e ad «ArgentinaPlataforma» ci sono una sezione, «Opening» dedicata a giovani gallerie con meno di sette anni di vita e un settore, «Diálogos» in cui undici gallerie mettono a confronto due artisti di diversa generazione.
Nella foto, modello per la scultura «Arte de arremesso/ diálogo com as paredes» di Isaque Pinheiro (2016- 2017), presentato dalla galleria Mário Sequeira di Braga in Portogallo.

edizione online, 22 febbraio 2017


  • Si allestisce la fiera. Foto courtesy ArcoMadrid
  • Si allestisce la fiera. Foto courtesy ArcoMadrid
  • Si allestisce la fiera. Foto courtesy ArcoMadrid
  • L'Argentina è il Paese dell'edizione 2017 di Arco a Madrid

Ricerca


GDA settembre 2017

Vernissage settembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Firenze e in Toscana 2017

Vedere in Puglia e Basilicata 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012