Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie


L'arte sui giornali. La rassegna stampa del 12 marzo 2017

Il «ragazzo» che vuol rilanciare Paestum
«Il Messaggero» inaugura una rubrica dedicata ai grandi musei italiani dichiarati autonomi dalla riforma Franceschini incontrando il più giovane dei nuovi direttori, il 36enne tedesco Gabriel Zuchtriegel, dal 2015 alla guida del parco archeologico di Paestum. [Il Messaggero]

Ramses il gigante al nuovo museo del Cairo
Ammesso che si riesca a ricostruirla in maniera soddisfacente, l’enorme statua di Ramses II appena scoperta alla periferia del Cairo è destinata a essere esposta nel nuovo grande Museo Egizio che sarà inaugurato il prossimo anno nella Capitale. [La Stampa]

Riapre l’archeologico di Marsala
Riaprirà dopodomani, dopo più di un anno di chiusura per lavori, il Museo archeologico regionale di Marsala con un percorso e un allestimento profondamente rinnovati grazie a materiali inediti e a un itinerario subacqueo. [La Stampa]

I direttori di oggi a metà tra tecnici e studiosi
Alain Elkann incontra il direttore del Musée Picasso di Parigi Laurent Le Bon e discute con lui sui moderni compiti e ruoli dei direttori museali e sui progetti per il futuro del museo da lui diretto, in particolar modo gli acquisti di opere. [La Stampa]

Montanari presidente di Libertà e Giustizia
Lo storico dell’arte Tomaso Montanari, finora vicepresidente dell’associazione, è stato eletto all’unanimità presidente di Libertà e Giustizia per il prossimo triennio. A sua volta l’attuale presidente, Nadia Urbinati, assumerà l’incarico di vicepresidente. Nel consiglio di presidenza, inoltre, entra il professor Salvatore Settis. [il Fatto Quotidiano]

Tours, inaugurato il Centre Olivier-Debré
Il «Figaro» dedica un inserto speciale di quattro pagine al nuovo Centro di creazione contemporanea Olivier-Debré a Tours, inaugurato lo scorso venerdì, con servizi sulle mostre, sugli architetti progettisti (i fratelli portoghesi Mateus) e sul direttore (Alain Julien-Lafarrière). [Le Figaro 11-3]

Versailles, arte contemporanea in autunno al «bosquet»
Dopo dieci anni era ora di cambiare: la direttrice di Versailles Catherine Pégard e il commissario Alfred Pacquement illustrano i cambiamenti nelle installazioni presso il bosquet des jardins della Reggia, a cominciare dal periodo di svolgimento. [Le Figaro 11-3]

Mercato dell’arte, indicazioni per futuri investimenti
Al Tefaf di Maastricht è stato presentato il report annuale dei 20 artisti più pagati al mondo: colpiscono in particolar modo il tracollo di Warhol, che passa dal secondo posto assoluto all’ottavo con un calo delle vendite del 68%, e la scalata alla classifica degli artisti cinesi. In calo anche le vendite di Picasso, Monet, Modigliani e Twombly, protagonisti assoluti fino a poco tempo fa. [The Times 11-3]

Ultimo tentativo per salvare la fonderia del Big Ben
Lanciata una campagna nazionale e internazionale per provare a salvare dall’imminente chiusura la fonderia Whitechapel di Londra, attiva sin da metà del XVIII secolo, che ha forgiato le più famose campane del paese, incluse quelle del Big Ben. Il materiale di interesse storico pare comunque destinato al Museum of London. [The Times 11-3]

Un progetto per non perdere l’odore del passato
Il « País» dedica un servizio al progetto di Cecilia Bembibre, dottoranda spagnola presso l’University College di Londra, che sta lavorando alla creazione di un catalogo degli odori degli oggetti antichi, in maniera da aiutare i restauratori a preservarlo nella maniera migliore. [El País 11-3]

Quotidiani consultati: l'Unità; il Fatto Quotidiano; Corriere della Sera; Il Giornale; la Repubblica; La Stampa; Il Messaggero; il manifesto; Libération; Le Figaro; The Times; The Guardian; El País.

di Francesco Martinello, edizione online, 12 marzo 2017


Ricerca


GDA maggio 2017

Vernissage maggio 2017

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2017

Focus on Boetti maggio 2017

Vedere a ...
Vedere a Venezia e in Veneto 2017

Vedere a Milano 2017

RA Arte Contemporanea 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012