Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Paesaggio da sfogliare

Piergiorgio Isola, «Verso il mare»

Roma. L'Istituto Centrale per la Grafica partecipa alla Giornata nazionale del paesaggio aprendo il 14 marzo una mostra coerente con la linea espositiva del Museo, laddove i contemporanei possono dialogare con i maestri del passato, le cui opere sono conservate nelle ricche cassettiere della collezione permanente. «Pierluigi Isola e Karmen Corak. In a landscape» è un percorso che dall'Arcadia rivisitata nei disegni degli artisti del Seicento (Giovanni Francesco Grimaldi, Claude Lorrain) incantati dalla luce mediterranea raggiunge un presente nel quale l'Antico riaffiora nelle luci dorate e nelle vedute a volo d'uccello nelle carte e in un grande dipinto di Pierluigi Isola (1958): «Le rovine circolari», un'opera di questo  paesaggista contemporaneo capace di evocare memoria e natura, trae il titolo da un celebre racconto di Jorge Luis Borges, convinto assertore dell'«orizzontalità» del tempo e della storia.
È questo lo spirito che anima una mostra in cui un termine e un genere, il paesaggio appunto, sono indagati in diverse accezioni e prospettive. Se il Secolo d'Oro olandese, rappresentato da Jan Assejin, molto contribuì a emancipare la natura e la veduta da mero fondale a protagonista dell'opera, una fotografa come Karmen Corak (1959), con le sue immagini stampate su carte giapponesi washi, abbina visionarietà e coscienza del paesaggio come ambiente, secondo una percezione quanto mai attuale, in tempi in cui i beni paesaggistici sono sempre più considerati nel loro valore culturale. Questa compresenza tra natura e cultura, tra pittura e ambiente umano, si affaccia nei fogli di Gaspar van Wittel e più tardi del  settecentesco Pierre Henri de Valenciennes. In mostra, all'idealizzazione neoclassica di Felice Giani segue il paesaggio eletto, nell'Ottocento preimpressionista, a tema primario dalla Scuola di Posillipo, con Teodoro Duclère, mentre i viluppi vegetali dei Preraffaelliti e dintorni (Walter Crane) aprono al Liberty e alla natura come Musa ispiratrice nella formulazione di segni e volumi. La mostra, comprensiva di una quarantina di fogli, è allestita a Palazzo Poli sino al 17 aprile. E' invece stata spostata  l'annunciata personale dedicata alla grafica di Jannis Kounellis prevista per il 15 marzo. A causa dell'improvvisa scomparsa dell'artista, con il quale da tempo la mostra (curata da Antonella Renzitti) era stata concordata, l'inaugurazione slitta al 12 ottobre e la rassegna costituirà la proposta dell'Istituto Centrale per la Grafica in occasione della Giornata del Contemporaneo che cadrà due giorni dopo.

di Franco Fanelli, edizione online, 13 marzo 2017


Ricerca


GDA aprile 2017

Vernissage aprile 2017

Vedere a ...
Vedere a Milano 2017

RA Arte Contemporanea 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012