Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri


David Ruff, storia di un libro d'artista

Una poesia e un'incisone del libro di David Ruff «The Largest Living Bird»

Torino. «Brillante / dolce amoroso / uccello / dei miei pensieri / più notturni. Strada d’estate / tempo di stelle / che cantano / il mio canto».
Sono i versi di una delle sedici poesie che, con tre incisioni, compongono un piccolo libro (8x14 cm, 36 pp.) sino ad oggi inedito dal titolo The Largest Living Bird dell’artista statunitense David Ruff (New York 1925 - Torino 2007).
L’opera, che sarà presentata al Circolo della Stampa di Torino, Corso Stati Uniti 27, il 29 marzo dalle 17 alle 19 da Barbara Lanati, studiosa di Letteratura nordamericana, ha una lunga e insolita vicenda che inizia nel 1955 a San Francisco per concludersi nel 2016 a Torino, città in cui vive Susan Finnel, la moglie dell’artista.

Dopo aver studiato e lavorato per quattro anni a New York con Stanley William Hayter, figura di grande importanza nel settore dell’incisione d’arte del Novecento, David Ruff fondò a San Francisco un atelier grafico, The Print Workshop (Tpw), che rimase in attività dal 1950 al 1955 e in cui si realizzarono opere destinate a divenire testi fondativi della poesia d’avanguardia statunitense. È qui, sul finire di quella stagione, dopo la quale vi sarà il ritorno alla East Coast e all’impegno nella pittura, che David Ruff stamperà su carta francese Arches l’intera tiratura di 43 copie di The Largest Living Bird, utilizzando caratteri a piombo che compose a mano personalmente. Raffinati libri di poesia stampati a Parigi in edizione limitata e con incisioni d’artista, David aveva avuto modo di sfogliarli casa di Henry Miller a Big Sur.
I fogli componenti il volumetto, non ancora rilegati e conservati in pacchi, dapprima viaggeranno con l’artista per un decennio, poi troveranno riparo nello studio a Woodstock, senza più seguirlo nei suoi successivi trasferimenti in Olanda e in Italia e soltanto nel 1992 l’autore li riavrà nelle proprie mani.

Oggi, la presentazione di The Largest Living Bird, rilegato e custodito in un cofanetto e accompagnato da uno scritto della moglie è un atto di amore e un modo per tenere viva l’opera e la memoria di David Ruff, a cinquant’anni da quando, il 21 marzo 1967, la coppia si imbarcò da New York sul transatlantico «The Maasdam» per trasferirsi in Europa e giungervi proprio il 29.
Alla conferenza seguirà una mostra di dipinti, disegni, incisioni e libri di David Ruff stampati dalla Tpw, allestita presso la Libreria Freddi, via Mazzini 40 a Torino dal 7 al 28 aprile.

di Anna Maria Colombo, edizione online, 28 marzo 2017


Ricerca


GDA maggio 2017

Vernissage maggio 2017

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2017

Focus on Boetti maggio 2017

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2017

Vedere in Sicilia 2017

Vedere a Venezia e in Veneto 2017

RA Arte Contemporanea 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012