Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri


Vittorio Pica, cercatore di modernità

La copertina del volume

Vittorio Pica (1864-1930), scrittore e critico d’arte, è stato animatore di molti dei percorsi principali delle arti nel momento del Simbolismo e del Liberty. Ebbe una speciale consuetudine con alcune figure, ad esempio con Alberto Martini, maestro di visioni oscure, di cui raccontò magistralmente l’intreccio immaginario con la Marchesa Casati.

Collaboratore per molti anni della Biennale di Venezia, seguì da vicino la vivace stagione del regionalismo, a cui molti tornavano ad alimentarsi, nel momento in cui si susseguivano le sale dedicate alle differenti zone del Paese, da poco unito. Altrettanto forte il suo impegno nel mondo delle arti applicate, tra artigianato e primi tentativi di design, sospeso tra le finezze di Aemilia Ars e l’articolato gusto di Ernesto Basile.

Il gusto dello storico dell’arte, su cui indaga autorevolmente il volume collettivo, coordinato da Davide Lacagnina, che a lungo si è dedicato a ricerche su questa figura, non si limitava certo al panorama nazionale. La sua passione prima per l’incisione lo portava a confrontarsi continuamente con la produzione del Nord Europa, in cui amava specialmente Carl Larsson, maestro dell’illustrazione. Questo volume ricostruisce con dovizia di particolari il profilo di un protagonista delle arti nell’Italia del primo Novecento.

Vittorio Pica e la ricerca della modernità. Critica artistica e cultura internazionale, di autori vari, a cura di Davide Lacagnina,  314 pp., Mimesis, Sesto San Giovanni 2017, € 24,00

di Luca Scarlini, edizione online, 28 aprile 2017


Ricerca


GDA novembre 2017

Vernissage novembre 2017

Sovracoperta GDA novembre 2017

Focus on Figurativi 2017

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012