Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie


L'arte sui giornali. La rassegna stampa del 18 maggio 2017

Fabbrica del Vapore, un successo i bandi per gli spazi
Il Comune di Milano rilancia la Fabbrica del Vapore, assegnando 12 dei 15 spazi disponibili nell’ex industria di via Procaccini che, nell’attesa di nuovi sponsor, si avvia a diventare una nuova piazza per gli eventi culturali. [Corriere della Sera]

Francoforte, i ricordi di chi è passato per la Städelschule

Doppia pagina per celebrare i 200 anni dalla fondazione della Frankfurter Städelschule, l’istituto per l’insegnamento dell’arte che ha attratto docenti e studenti da tutto il mondo, sfornando con continuità grandi artisti. Numerosi ex alunni ed ex docenti forniscono la loro testimonianza, mentre il giovane rettore Philippe Pirotte parla di un esperimento che va avanti da due secoli, con lo sguardo sempre rivolto al futuro. [Frankfurter AZ]


Torino, al via il Salone numero 30
Apre oggi a Torino la 30sima edizione del Salone del Libro: tra le autorità presenti all’inaugurazione delle 11 il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, il presidente del Senato Pietro Grasso, la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli (Mibact e Miur sono soci della Fondazione responsabile dell’evento, presieduta dall’ex ministro dei Beni culturali Massimo Bray). Mai come quest’anno l’evento è «diffuso» in tutta la città. [La Stampa; la Repubblica; il Fatto Quotidiano; Il Giornale; Il Messaggero]

Salone del Libro, parla il direttore
Con una lettera al quotidiano cittadino e diverse dichiarazioni il direttore del Salone del Libro di Torino Nicola Lagioia presenta con orgoglio la prima edizione da lui curata, che è stata capace di «ribaltare i pronostici» che la vedevano perdente nel confronto con la nuova fiera di Milano. E sulla sfida con quest’ultima dice «siamo come Caino e Abele». [La Stampa; Corriere della Sera]

Il cranio di Villella resta al Museo Lombroso
Dopo cinque anni di battaglia giudiziaria con il Comune calabrese di Motta Santa Lucia la Corte d’Appello di Catanzaro ha deciso che il cranio di Giuseppe Villella, un bracciante calabrese erroneamente identificato da Cesare Lombroso con un brigante, deve rimanere nel museo di antropologia criminale di Torino intitolato allo studioso (museo che annuncia un piano di allargamento e rinnovamento da 9 milioni di euro). Ma i calabresi non si arrendono e preparano il ricorso all’Unione Europea. [Il Giornale; la Repubblica; La Stampa]

Addio a McKenna
Scomparso a 78 anni il pittore inglese Stephen McKenna, spesso accostato a de Chirico. Grazie anche alle sue permanenze all’estero (in Germania, in Belgio e a lungo anche in Italia, collaborando con l’artista astrattista coreano Chung Eun-Mo) è stato influente sull’arte figurativa europea. Nel 1986 perse per un soffio il prestigioso premio Turner. [The Daily Telegraph]

Quarantacinque milioni per un Picasso da film
Il ritratto di Dora Maar «Donna seduta in abito blu», realizzato nel 1939 da Pablo Picasso, è stato venduto da Christie’s a New York per 45 milioni di dollari. La storia della tela, comprata da un mercante ebreo, sequestrata illegalmente dai nazisti e in seguito recuperata rocambolescamente, ha ispirato il film «Il treno» del 1964. [The Times 17-5]

Malaga, naufraga il progetto culturale di Banderas
Delusione per l'attore spagnolo Antonio Banderas dopo che il suo progetto per trasformare due cinema in disuso a Malaga in spazi per arte e svago è stato bocciato dalle autorità che hanno creduto alle accuse di favoritismo nei confronti della sezione locale di «Podemos». [El País 17-5]

di Francesco Martinello, edizione online, 18 maggio 2017


Ricerca


GDA dicembre 2017

Vernissage dicembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017

Focus on Figurativi 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012